Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. CLICCA QUI PER MAGGIORI DETTAGLI.

Il Contratto Etico Sportivo

Proposto dal Bresso 4 e firmato da diverse società sportive bressesi e dal Comune, fissa alcuni impegni concreti educativo-sportivi verso il territorio. E’ divenuto parte integrante del Regolamento della Consulta dello Sport cittadina.

Ecco il testo integrale del Contratto Etico Sportivo (visualizza il contratto “firmato”):

“Le Società Sportive bressesi, in un percorso di condivisione di obiettivi educativi sportivi, desiderano impegnarsi nel proprio territorio, coinvolgendo i propri atleti ed atlete, dirigenti, allenatori e sostenitori, in modo particolare per:

– Osservare un’etica sportiva intesa come onestà, lealtà, correttezza, fair play, collaborando e dialogando insieme.

– Tutelare la salvaguardia della salute psicologica e fisica degli atleti e delle atlete, attraverso una attenzione all’educazione al corretto uso dei farmaci e un rifiuto netto del doping.

– Promuovere il tifo leale e responsabile.

– Attuare una particolare attenzione a sviluppare settori giovanili che coniughino esigenze tecniche con educazione, crescita e maturità sociale dei ragazzi e delle ragazze, con particolare attenzione agli stress psicofisici ed alle devianze.

– Svolgere azioni, verso i propri tesserati e sostenitori, di promozione attiva delle attività di Volontariato, inteso come momento di crescita personale e di sviluppo di relazioni sociali di qualità.

– Promuovere lo “sport per tutti”, inteso come diritto di tutte le persone a poter svolgere attività ludico-sportive e porre particolare attenzione alla cura degli impianti sportivi e degli ambienti utilizzati per svolgere l’attività sportiva, intesa come attenzione alla persona che dovrà utilizzare le strutture dopo di me.”